Indice tematico

Limiti planetari

  • Fonte: Climate&Capitalism 25.05.2022

    Nel 2021 i gas serra hanno intrappolato il 49% di calore in più rispetto al 1990. L'inquinamento climatico ha raggiunto livelli record, determinando un riscaldamento senza precedenti.

  • Fonte: Climate&Capitalism 18.05.2022

    Quattro indicatori chiave del cambiamento climatico - le concentrazioni di gas serra, l’innalzamento del livello del mare, il calore e l’acidificazione degli oceani - hanno stabilito nuovi record nel 2021. 

  • Fonte: Nature - 26.04.2022

    Secondo uno studio pubblicato su «Nature» – Giugno 2022, N° 3 –*, sarebbe stato superato un altro limite/confine planetario (o parte di): siamo cioè nella zona di incertezza, con crescente rischio di impatto. Si tratta della voce green water, in cui è stata suddiviso il limite/confine Freshwater change. L’altra voce è blue water.

  • Fonte: Informed Comment - 23.01.2022

    Il rilascio nell’ambiente di nuove sostanze chimiche ha superato lo “spazio operativo di sicurezza” oltre il quale si presentano rischi crescenti per l’integrità degli ecosistemi.

  • Fonte: Nadia Simonini - 02.03.2021

    Lo scioglimento dei ghiacci della Groenlandia sposterà il delicato equilibrio caldo e freddo che definisce non soltanto il Nord Atlantico, ma la vita in ogni dove.

  • Fonte: NewsClick - 31.08.2022

    Le ondate di calore nocive si verificheranno tre volte più spesso di oggi; le regioni tropicali, compresa l'India, potrebbero trovarsi ad affrontare condizioni di caldo estremo quasi ogni giorno entro la fine di questo secolo.

  • Fonte: Monthly Review - 10.08.2022


    Cinquant'anni dalla pubblicazione di The Limits of Growth (I limiti dello sviluppo): un'intervista di Juan Bordera e Ferran Puig Vilar a Dennis Meadows, coautore del Rapporto.

  • Fonte: Climate&Capitalism - 15.09.2023

    La diminuzione della resilienza porta il pianeta sempre più vicino a punti di non ritorno catastrofici.

  • Fonte: Connettere - 12.11.2019

    Nel 2009 sulla rivista scientifica Nature è stato pubblicato un articolo, a firma di 29 tra i maggiori scienziati esperti di scienze della Terra e di scienza della sostenibilità, in cui si identificavano i principali processi che regolano la stabilità e la resilienza del sistema terrestre, proponendo – per questi processi – dei limiti quantitativi entro i quali l’umanità può continuare a svilupparsi e prosperare per le generazioni a venire.