Stampa 
Categoria: Letture di base
Editore: Garzanti
Anno: 1986
Note: La crisi dell’ambiente non è slegata dal sistema produttivo industriale e agricolo, è correlata alla struttura della società occidentale e alla iniqua distribuzione della ricchezza nel mondo.

Con “Il cerchio da chiudere” Commoner ci ha chiaramente spiegato come la causa della crisi dei rapporti tra uomo e natura sia da ricercare nello sfruttamento di risorse naturali scarse, per produrre, con processi inquinanti, merci inquinanti: mentre in natura i cicli biologici e la geochimica sono sempre in equilibrio e sempre si chiudono, a seguito di scelte tecnologiche errate, i cicli naturali restano aperti, con il l’impoverimento delle risorse e la conseguente crisi ecologica ed economica.

Nel libro Commoner formula le 4 leggi fondamentali dell'ecologia:

1 - Ogni cosa è connessa con qualsiasi altra - L’ambiente costituisce una macchina vivente, immensa ed estremamente complessa, che forma un sottile strato dinamico sulla superficie terrestre. Ogni specie vivente è collegata con molte altre.
2 - Ogni cosa deve finire da qualche parte - In ogni sistema naturale, ciò che viene eliminato da un organismo, come rifiuto, viene utilizzato da un altro come cibo. Niente scompare.
3 - La natura è l'unica a sapere il fatto suo - Se la natura si ribella l'uomo crolla.
4 - Non si distribuiscono pasti gratuiti - In ecologia, come in economia, non c’è guadagno che possa essere ottenuto senza un certo costo.

>Leggi la presentazione di Giorgio Nebbia CLICCA QUI

 


Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna