Indice tematico

Antispecismo

  • Perché bisogna contrastare con fermezza la tecnologia di selezione delle sole vitelle.

  • Fonte: Animal Liberation Currents - 28.01.2020

    Studi critici sulla questione animale sono praticamente concordi riguardo l’intensificarsi dello sfruttamento animale prodotto dal modo di produzione capitalistico. Tuttavia, la maggior parte dei marxisti sono ignari riguardo tale discussione e l’ecosocialismo stesso è piuttosto pavido nei confronti degli abusi animali, come si evince nell'International Ecosocialist Manifesto, [1] il quale non tiene conto della questione animale.

  • Liberazione totale. La Rivoluzione del 21° secolo, di Steven Best, Ortica Editrice, 2017. Dal punto di vista degli animali il “progresso” è regresso, la scienza è sadismo, l’umanismo è barbarie e i “lumi” della Ragione portano tenebre e follia.

  • Dead Zone. Come gli allevamenti intensivi mettono a rischio la nostra salute e la sopravvivenza di molte specie animali, di  Philip Lymbery, Nutrimenti, 2017. Con Farmageddon, Philip Lymbery aveva esplorato le contraddizioni economiche e le conseguenze sull’ambiente e sulla nostra salute della produzione intensiva nell’agricoltura e nell’allevamento.

  • Animal Liberation Currents è un sito che coniuga analisi marxista ed antispecismo.

  • “L'uomo, così può dirsi, si distingue dal mondo animale, e in quel modo dalla natura nel suo insieme, riconoscendosi come 'io',” scrisse il filosofo Georg W. F. Hegel più di due secoli fa.

  • Il comunismo non è la dominazione della natura, quanto il riconciliarcisi e quindi il rigenerare la natura: gli esseri umani non trattano più la natura meramente come un oggetto per il proprio sviluppo, come un qualcosa di utile,ma come un soggetto... non separato da loro, non foss’altro che perché la natura è in loro stessi. (Jacques Camatte)

  • Animal Oppression and Human Violence. Domesecration, capitalism and global conflict, di David A. Nibert, Colombia University Press, 2013. Jared Diamond e altri eminenti studiosi hanno sostenuto che l'addomesticamento degli animali per il cibo, il lavoro e gli strumenti di guerra ha favorito lo sviluppo della società umana, ma confrontando le pratiche di sfruttamento degli animali per il cibo e le risorse in diverse società nel tempo, David A. Nibert giunge ad una conclusione sorprendentemente diversa.

Politica della privacy

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Per continuare la lettura delle pagine clicca ACCETTO