Indice tematico

Riscaldamento globale

  • Fonte: Climate&Capitalism 25.05.2022

    Nel 2021 i gas serra hanno intrappolato il 49% di calore in più rispetto al 1990. L'inquinamento climatico ha raggiunto livelli record, determinando un riscaldamento senza precedenti.

  • Fonte: Climate&Capitalism 18.05.2022

    Quattro indicatori chiave del cambiamento climatico - le concentrazioni di gas serra, l’innalzamento del livello del mare, il calore e l’acidificazione degli oceani - hanno stabilito nuovi record nel 2021. 

  • La causa principale del riscaldamento globale in atto è lo sbilanciamento energetico del pianeta. La Terra sta assorbendo più energia proveniente dal Sole di quanta ne rifletta nello spazio.

  • Fonte: Pressenza International Press Agency - 13.05.2023

    Per la prima volta, le temperature superficiali dei mari, che si sono sempre ritirate dai picchi annuali, si mantengono elevate.

  • Fonte: Climate&Capitalism - 16.11.2023

    Secondo un nuovo rapporto della World Meteorological Organization (WMO), l'abbondanza di gas a effetto serra nell'atmosfera ha raggiunto nel 2022 un nuovo record e non si intravede la fine della tendenza all'aumento.

  • Fonte: Climate&Capitalism - 11.08.2023

    Dopo il giugno più caldo mai registrato e una serie di eventi meteorologici estremi, tra cui ondate di calore in Europa, Nord America e Asia e incendi in Canada e Grecia, i dati ERA5 del Copernicus Climate Change Service (C3S) mostrano che luglio 2023 è stato il mese più caldo mai registrato a livello globale e ha battuto diversi record all'interno del mese.

  • Fonte: The Conversation - 9.07.2023

    L'impatto di El Nino sugli oceani si sta combinando con le emissioni di gas serra aumentando le temperature globali.

  • Fonte: NewsClick - 31.08.2022

    Le ondate di calore nocive si verificheranno tre volte più spesso di oggi; le regioni tropicali, compresa l'India, potrebbero trovarsi ad affrontare condizioni di caldo estremo quasi ogni giorno entro la fine di questo secolo.

  • Fonte: American Geophysical Union - 27.03.2023

    La calotta glaciale della Groenlandia copre 1,7 milioni di chilometri quadrati nell'Artico. Se si sciogliesse completamente, il livello globale del mare si alzerebbe di circa sette metri, ma gli scienziati non sono sicuri della velocità con cui la calotta di ghiaccio potrebbe sciogliersi. L’elaborazione di un modello dei punti di svolta, che sono soglie critiche in cui il comportamento di un sistema cambia in modo irreversibile, aiuta i ricercatori a capire quando potrebbe avvenire lo scioglimento.

  • Fonte: Climate&Capitalism - 28.08.2023

    Secondo una nuova ricerca pubblicata su «Environmental Research Letters», più di un miliardo di mucche in tutto il mondo soffriranno di stress da caldo entro la fine del secolo se le emissioni di carbonio saranno elevate e la protezione dell'ambiente sarà scarsa.

  • Fonte: Climate&Capitalism - 04.12.2023

    Le future emissioni di CO2 causeranno un riscaldamento maggiore del 25% rispetto alle attuali emissioni. Il raffreddamento della stratosfera causato dalla CO2 fa sì che i successivi aumenti di CO2 abbiano un maggiore effetto di cattura del calore.

  • Fonte: Climate&Capitalism - 08.06.2023

    Il riscaldamento globale causato dall'uomo ha continuato ad aumentare a un "tasso senza precedenti" dall'ultimo rapporto dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC).

  • Fonte: ICM Institut de Ciències del Mar - 25.07.2022

    I cambiamenti climatici di origine antropica sono diventati uno dei principali fattori ambientali, incidono fortemente sulla biodiversità marina e sul funzionamento degli ecosistemi, interagendo con altri fattori di stress indotti dall'uomo. Oltre al graduale riscaldamento degli oceani, all'acidificazione, alla deossigenazione e all'innalzamento del livello del mare, le attività umane hanno causato un rapido aumento della frequenza e dell'intensità di eventi climatici estremi, come le onde di calore marine.

  • Il mare che sale. Adattarsi a un futuro sott'acqua, di Sandro Carniel, Dedalo, 2022. L’aumento del livello del mare sta trasformando in modo radicale luoghi e modi di vivere ai quali l’uomo si era adattato nel corso di migliaia di anni: cosa possiamo fare di fronte a questa sfida? L'autore, con questo libro, offre un’analisi lucida e originale, che fa riflettere sulla “complessità” del cambiamento climatico.

  • Fonte: Yale Climate Connections - 22.02.2023

    Ondate di calore, inondazioni, siccità e temperature in aumento alimentate dai cambiamenti climatici hanno reso il mondo più vulnerabile alle epidemie e alla diffusione di un'ampia varietà di agenti patogeni, da batteri e virus a funghi e protozoi.

  • Fonte: Climate&Capitalism - 01.12.2023

    Secondo il WMO (World Meteorological Organization), il 2023 sarà sicuramente l'anno più caldo mai registrato e il clima estremo sta colpendo tutti i continenti abitati

  • Fonte: Climate&Capitalism- 17.05.2023

    Secondo un rapporto pubblicato il 17 maggio dall'Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO), le temperature globali potrebbero raggiungere livelli record nei prossimi cinque anni, alimentate dai gas serra che intrappolano il calore e da un evento naturale come El Niño.

  • Fonte: Climate&Capitalism - 09.01.2024

    Il Copernicus Climate Change Service (C3S) della Commissione europea afferma che il 2023 è stato il primo anno in cui tutti i giorni sono stati più caldi di 1°C rispetto al periodo preindustriale.

  • Fonte: Climate&Capitalism - 23.01.2024

    Anche se il riscaldamento globale dovesse arrestarsi completamente, il volume dei ghiacci delle Alpi europee diminuirà del 34% entro il 2050. Se le tendenze attuali dovessero confermarsi, tuttavia, si perderà quasi la metà del volume di ghiaccio.

  • Fonte: Climate&Capitalism - 06.11.2022

    L'innalzamento del livello del mare accelera, lo scioglimento dei ghiacciai europei infrange ogni record, il clima estremo provoca devastazione.

Bollettino mensile

Iscriviti alla newsletter