Pubblichiamo i video delle introduzioni di Claudio Della Volpe (chimico-fisico) e Dario Zampieri (geologo), al Forum di mercoledì 17 aprile organizzato da Antropocene.org


Tra l’1 ed il 4 febbraio 2024, all’interno di una delle tre sottocommissioni dell’Unione Internazionale di Scienze Geologiche (IUGS), è stato messo in votazione un documento prodotto dall’Anthropocene Working Group (AWG) dedicato all’istituzione di una nuova epoca geologica chiamata “Antropocene”.

Espressione di una più generale difficoltà da parte di alcuni gruppi di scienziati e potentati economici di riconoscere la situazione climatica attuale e le ragioni che l’hanno determinata, questa votazione è la dimostrazione del conflitto che divide la comunità scientifica da almeno quindici anni.

La proposta provocatoria del nobel Paul Crutzen di riconoscere che viviamo in una nuova epoca geologica o Antropocene, ha portato nel 2009 all’istituzione dell’AWG per indagare sulla validità di tale proposta. Dopo anni di studi e discussioni, il gruppo, costituito da alcune decine di specialisti, ha proposto di collocare l’inizio della nuova epoca alla metà del ventesimo secolo (l’inizio della cosiddetta Grande accelerazione), in corrispondenza dello sviluppo dei test nucleari, dell'accelerazione dello sviluppo industriale dell’osservazione dei primi segni del cambiamento climatico. Tutto ciò ha lasciato tracce riconoscibili nei sedimenti in formazione.



Per dibattere quanto emerso dalla discussione che si è sviluppata nel mondo scientifico, Antropocene.org ha organizzato un Forum - mercoledì 17 aprile - introdotto da Claudio Della Volpe (chimico-fisico) e Dario Zampieri (geologo), del Comitato di Antropocene.org.